Presentazione: “Il prosciugamento del lago Fucino e l’emissario sotterraneo”

L’archeores, nella volontà di celebrare i 150 anni del Regno d’Italia, ha aderito all’iniziativa di finanziare uno studio sul prosciugamento del Lago Fucino realizzato sia in epoca romana dagli imperatori Claudio e Adriano che nella seconda metà del ‘800 da parte del Principe Alessandro Torlonia.
Il giorno 4 ottobre 2001 alle ore 17.30 è stato presentato il volume Il Prosciugamento del Lago Fucino e l’emissario sotterraneo a cura del Prof. Ezio Burri ed edito da CARSA s.r.l. di Pescara

“…Quando si parla del Fucino, comunemente il pensiero corre all’ampia conca intermontana sede della bonifica ottocentesca e polo agronomico. Difficilmente si immagina che rappresenti anche uno splendido crocevia di storia e cultura solo in piccola parte conosciuto e, come tale, valorizzato.
E non poteva essere altrimenti poiché certamente quel lago, che non dimentichiamo essere stata la terza superficie lacustre della Penisola, nel corso dei millenni è stato un sito che ha coagulato interessi politici, sociali ed economici che si sono tradotti in altrettante occasioni di produzioni culturali……….
Il legame, il filo conduttore per intenderci, può essere proprio l’antico e il nuovo emissario, ovvero l’oggetto che, nel bene e nel male, ha significativamente marcato la storia e il divenire di quel territorio.
Questo volume ha lo scopo di presentare la sintesi di questo complesso percorso. E infatti comprenderà la descrizione dell’emissario romano e Torlonia, con la storia della realizzazione, caratteristiche tecniche e restauri, con il supporto di alcuni contributi di approfondimento quali la connotazione fisica e idrologica del bacino lacustre e le variazioni climatiche che lo hanno coinvolto. E poiché l’uomo con la sua presenza, dalla preistoria all’età contemporanea, ne ha contraddistinto i periodi, al ricco corredo di documenti e di produzione artistica è affidato il compito di sostenere e confermare ciò che l’analisi storica è stata in grado di narrare…”

FABRIZIO MAGANI
Direttore per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo

news

Cantiere Archeores Palazzo de Nardis - RETE8 - Abruzzo - Italia

https://www.youtube.com/watch?v=XfelugQbECs

Verso una “Carta di Rieti”: per una comunicazione responsabile nei disastri naturali

Si svolgerà il 6 dicembre a Rieti un workshop per discutere le linee guida di una comunicazione responsabile in caso di disastri naturali. A offrire l’occasione sarà la presentazione del volume...

NewsTown - "L Aquila, chiesa di San Flaviano: rimosse le scritte dalla facciata"

Sono state rimosse le scritte comparse, lo scorso settembre, sulla facciata della chiesa di San Flaviano dell'Aquila. Ad annunciarlo è il gruppo aquilano di azione civica Jemo...